il logo dell'Ordine degli Ingegneri della provincia di Cagliari

sede: via Tasso 25 - 09128 Cagliari
telefono: 070.499703 - 070.499075 • fax: 070.44370 • P.IVA 00458800927
contatti e-mail
orari per il pubblico: lunedì: 11-13; martedì: 9-13 e 16-20
mercoledì: 9-13; giovedì: 9-13 e 16-20; venerdì: 11-13
[ login ]

Protezione Civile: intesa con gli Ordini degli ingegneri

i presidenti dei quattro Ordini della Sardegna con il direttore generale della Protezione CivileGli ingegneri sardi saranno schierati al fianco della Protezione Civile nella gestione delle emergenze dovute a calamità naturali che dovessero colpire l'Isola in futuro. Lo prevede un protocollo d'intesa firmato il 10 giugno 2013 presso la Direzione Generale della Protezione Civile regionale. I quattro Ordini degli ingegneri della Sardegna erano rappresentati dai presidenti Sergio Lai (Cagliari), Mauro Pietri (Sassari), Giovanni Fadda (Nuoro) e Francesco Pibi (Oristano). Per l'Amministrazione regionale ha firmato l'intesa l'ing. Giorgio Onorato Cicalò, direttore generale per le attività emergenziali in tema di Protezione Civile.

Gli Ordini degli ingegneri della Sardegna sono parte integrante del Servizio Nazionale della Protezione Civile in base alla legge n. 225 del 24 febbraio 1992 (“Istituzione del Servizio Nazionale della Protezione Civile”) che all'art. 6, comma 2 recita: ‘concorrono, altresì, all'attività di protezione civile i cittadini ed i gruppi associati di volontariato civile, nonché gli ordini ed i collegi professionali’. Ma l'accordo appena siglato va oltre e prevede che la Protezione Civile si avvalga della collaborazione degli ingegneri iscritti a uno dei quattro Ordini della Sardegna e che abbiano manifestato la disponibilità ad intervenire a titolo volontario e gratuito a supporto anche delle Province e dei Comuni colpiti da calamità naturali.

L'attività professionale potrà essere prestata per definire nell'immediato l'entità dei fenomeni di dissesto, per una valutazione dei danni, per l'individuazione delle situazioni ambientali potenzialmente pericolose per l'incolumità di persone o cose, nonché per proporre le azioni necessarie per la messa in sicurezza anche temporanea.

I professionisti che daranno la propria disponibilità all'intervento in fase di emergenza saranno iscritti in elenchi tenuti dagli Ordini e trasmessi alla DGPC.

La Direzione Generale della Protezione Civile regionale organizzerà - senza alcun onere economico per gli Ordini - iniziative periodiche di formazione e/o addestramento professionale, su pianificazione e valutazione preventiva dei rischi, rivolte agli ingegneri iscritti all'albo. Allo stesso modo gli Ordini firmatari dell'intesa organizzeranno iniziative periodiche di formazione e/o addestramento professionale rivolte ai funzionari della DGPC.

Per la realizzazione di queste iniziative sarà costituito un gruppo tecnico di lavoro che definirà le modalità operative della formazione.

L'ing. Sergio Lai, promotore dell'iniziativa tra gli Ordini, ha sottolineato l'importanza di questa «nuova e più forte collaborazione anche ai fini della formazione dei liberi professionisti e dei tecnici degli Enti Locali che si occupano della materia». L'ing. Cicalò ha apprezzato la condivisione dell'impegno in questa particolare e delicata materia tra l’Amministrazione regionale e gli Ordini professionali.

L'accordo avrà durata biennale e potrà essere rinnovato. Il testo integrale del protocollo d'intesa è sul sito sardegnaambiente.it.

2013
il logo del CNI - Consiglio Nazionale Ingegneri
il logo del Centro Studi del CNI
il logo del 59° Congresso nazionale degli Ordini degli Ingegneri, a Caserta
logo Regione Sardegna - Prezzario Lavori pubblici