il logo dell'Ordine degli Ingegneri della provincia di Cagliari

sede: via Tasso 25 - 09128 Cagliari
telefono: 070.499703 - 070.499075 • fax: 070.44370 • P.IVA 00458800927
contatti e-mail
orari per il pubblico: lunedì: 11-13; martedì: 9-13 e 16-20
mercoledì: 9-13; giovedì: 9-13 e 16-20; venerdì: 11-13
[ login ]

La Scuola di formazione e la Fondazione

Il Consiglio dell'Ordine degli ingegneri di Cagliari insediato ad ottobre 2013 ha deciso di creare una Scuola di formazione: una struttura specializzata ed efficiente, in grado di mettere a sistema e conciliare le attività didattiche dell'aggiornamento obbligatorio con i numerosi corsi, seminari e convegni che avrebbe programmato nell'immediato futuro.

Nei primi mesi d'attività sono state valutate diverse modalità operative e alla fine si è scelto di utilizzare la fondazione. Una fondazione e non un'associazione, per la volontà di individuare un organismo autorevole e riconoscibile, nel quale la finalità fosse l'elemento principale e fondante dell'atto costitutivo. In linea di massima difatti si costituisce una fondazione per attuare uno scopo, di norma avulso dal profitto, senza contrattazioni con altri soggetti e per realizzare in piena autonomia gli obiettivi dichiarati. L'associazione invece si genera all'interno di un sistema di rapporti, di accordi contrattuali, spesso finalizzati al raggiungimento del beneficio degli stessi associati, con orizzonte temporale sovente definito.

Diversi Ordini avevano già scelto di utilizzare una fondazione per la gestione della formazione e dell'aggiornamento degli iscritti. L'originalità della Fondazione dell'Ordine degli Ingegneri di Cagliari risiede tuttavia nella propria composizione, unica in Italia: non è costituita da un singolo socio fondatore (lo stesso Ordine) ma può contare su un secondo socio, pur minoritario: UnitelSardegna, il Consorzio interuniversitario per l'Università telematica costituito nel 2005 dai Rettori delle Università di Cagliari e di Sassari.

Unitel si propone prioritariamente di promuovere iniziative di istruzione universitaria e di alta formazione post-laurea attraverso le tecnologie dell'informazione e della comunicazione. Si propone in particolare di promuovere ed attuare attività di formazione per l'adeguamento e lo sviluppo di competenze specifiche nella didattica on-line e di diffondere i risultati di studi, ricerche e indagini. Insomma, un partner di riconosciuto valore e specificità, che consenta alla Fondazione di affrontare la nuova frontiera della formazione a distanza, con strumenti e know-how testati e certificati.

Con atto notarile registrato a Cagliari il 29 aprile 2014, è stata costituita la Fondazione dell'Ordine degli ingegneri della provincia di Cagliari. Queste le finalità principali:

  • organizzazione di corsi di formazione, aggiornamento ed orientamento della professione;
  • organizzazione di attività formative in genere, anche nella modalità a distanza, in ambito regionale e nazionale;
  • realizzazione di pubblicazioni;
  • istituzione, promozione e sovvenzionamento di borse di studio e di ricerca scientifica;
  • organizzazione, promozione e sovvenzionamento di stages degli associati presso società e/o enti, sia nazionali che internazionali;
  • supporto all'Ordine nell'attuazione del “Regolamento per l'aggiornamento della competenza professionale degli ingegneri” e nella certificazione delle competenze degli iscritti.

La Fondazione è composta dai seguenti organi statutari: l'assemblea dei soci, il consiglio di amministrazione, il presidente, il direttore, il revisore dei conti ed il comitato scientifico (di grande autorevolezza ed intenzionalmente nutrito e pluridisciplinare). Una composizione volutamente anomala, segnatamente per la presenza dell'assemblea dei soci accanto al consiglio di amministrazione (i soci sono di diritto tutti gli iscritti all'Ordine di Cagliari).

Se le altre fondazioni prevedono, quasi tutte, il solo consiglio di amministrazione, spesso composto dagli stessi consiglieri dell'Ordine di riferimento, in questo caso c'è invece un solo consigliere delegato, oltre ad un organo di controllo come l'assemblea dei soci, nella quale gli iscritti possano ascoltare le relazioni programmatiche e consultive, verificare i bilanci e avanzare proposte per la programmazione in atto. Insomma la volontà di allargare le responsabilità decisionali a soggetti estranei al Consiglio, accanto ad un significativo momento di democrazia, di fronte a tutti gli iscritti all'albo, che annualmente deve garantire trasparenza e spunti a chi coordina e gestisce quotidianamente l'attività istituzionale.

Il consiglio di amministrazione della Fondazione è composto da Sandro Catta (presidente), Veronica Marongiu (vicepresidente), Giuseppe Cinus (segretario), Pierfrancesco Testa (tesoriere), Giuseppina Vacca (consigliere), Gianni Fenu (consigliere), Donatella Rita Fiorino (consigliere).


Selezione di personale per la Fondazione

Per l'attuazione del piano formativo, la Fondazione ha avviato una selezione per l'assunzione (a tempo pieno e determinato) di un addetto alle attività amministrative, livello B2. Tra i requisiti ci sono una laurea specialistica ex decreto n. 509/99, o una laurea magistrale ex decreto n. 270/04, o ancora una laurea vecchio ordinamento universitario in Scienze umanistiche e/o della formazione, e almeno 24 mesi di esperienza lavorativa, con mansioni in ambito formativo, in enti di formazione accreditati o enti pubblici.

Sono a disposizione in formato pdf il bando pubblico e il modello di domanda; il termine di presentazione è scaduto il 15 dicembre 2014.

Con una nota del 17 dicembre sono stati comunicati i nomi dei candidati convocati per la prova orale, la data del colloquio (19 dicembre dalle 14,30, nella sede dell'Ordine) e la composizione della Commissione esaminatrice.

Con una nota del 29 dicembre è stato comunicato l'esito della selezione.

il logo del CNI - Consiglio Nazionale Ingegneri
il logo del Centro Studi del CNI
il logo del 59° Congresso nazionale degli Ordini degli Ingegneri, a Caserta
logo Regione Sardegna - Prezzario Lavori pubblici