il logo dell'Ordine degli Ingegneri della provincia di Cagliari

sede: via Tasso 25 - 09128 Cagliari
telefono: 070.499703 - 070.499075 • fax: 070.44370 • P.IVA 00458800927
contatti e-mail
orari per il pubblico: lunedì: 11-13; martedì: 9-13 e 16-20
mercoledì: 9-13; giovedì: 9-13 e 16-20; venerdì: 11-13
[ login ]

Corsi di specializzazione in Prevenzione incendi

L'Ordine organizza periodicamente dei corsi di specializzazione in prevenzione incendi, riservati agli iscritti all'albo. Disciplinato dal decreto 5 agosto 2011, il corso consente agli ingegneri che lo frequentino - e che superino con successo l'accertamento finale - di chiedere l'iscrizione nell'elenco di specialisti nel settore della prevenzione degli incendi tenuto dal Ministero dell'Interno, e abilita sia alla redazione di certificazioni e attestazioni per la presentazione dei progetti, sia alle verifiche di attività soggette ai controlli di prevenzione incendi.

Indicativamente, il corso prevede due lezioni settimanali da quattro ore ciascuna, per un totale di 120 ore. Le lezioni si svolgono presso la sede dell'Ordine (via Tasso 25, a Cagliari) o presso altri locali idonei. La quota di partecipazione è stimata in 1.000 euro ma potrebbe essere ridotta in funzione del numero di iscritti (per la copertura delle spese devono essere almeno 35).

Quando il numero delle richieste lo consente, sono attivati in parallelo due o più corsi, secondo il seguente calendario indicativo:

  • turno A (lunedì e mercoledì dalle 15 alle 19);
  • turno B (martedì e giovedì dalle 18 alle 22);
  • turno C (venerdì dalle 15 alle 19 e sabato dalle 9 alle 13).

In occasione dell'ultima edizione del corso non è stato possibile soddisfare tutte le richieste. I colleghi in lista d'attesa non dovranno ripresentare la domanda: saranno contattati direttamente dalla segreteria per il prossimo corso. Tutti gli altri possono prenotarsi fin d'ora con la scheda sul sito. I posti disponibili saranno assegnati in base all'ordine di iscrizione; chi è in lista d'attesa avrà la precedenza sui nuovi iscritti.

L'iscrizione nell'elenco di specialisti in prevenzione incendi autorizza a svolgere diverse attività:

  1. certificazioni per la valutazione analitica della resistenza al fuoco delle strutture ed elementi costruttivi portanti o separanti;
  2. dichiarazione di corrispondenza della resistenza al fuoco dell'elemento costruttivo portante o separante, messo in opera, con quello certificato a seguito di valutazione analitica;
  3. certificazioni di rispondenza ai requisiti prestazionali richiesti, di impianti di protezione antincendio (estinzione, rilevazione e segnalazione incendio, evacuazione fumo e calore), realizzati in ambienti o installazioni non rientranti nel campo di applicazione della legge 46/90;
  4. certificazioni di rispondenza ai requisiti prestazionali richiesti di impianti di protezione dalle scariche atmosferiche, realizzati in ambienti o installazioni non rientranti nel campo di applicazione della legge 46/90;
  5. certificazioni di rispondenza ai requisiti prestazionali richiesti di impianti con specifica funzione ai fini della sicurezza antincendi (controllo, allarme, raffreddamento, continuità di flusso, continuità di alimentazione etc), realizzati in ambienti o installazioni non rientranti nel campo di applicazione della legge 46/90.

Ma oltre alla specifica abilitazione connessa alla iscrizione negli elenchi, il corso ha una notevole valenza formativa nel campo della progettazione e realizzazione della sicurezza antincendio (e della sicurezza in genere), dell'analisi del rischio incendio, della valutazione e scelta delle misure impiantistiche, strutturali e gestionali da adottare nelle attività a rischio di incendio, comprese quelle soggette all'applicazione del D. leg.vo 626/94.

La complessa procedura autorizzativa prevede l'approvazione del corso, del programma e del corpo docente sia da parte del Consiglio Nazionale Ingegneri che del Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco (strutture ministeriali e strutture locali).

Il corso è strutturato in moduli didatticamente e logicamente conseguenti, con tre esercitazioni finali. Struttura e tipologia del corso si sono consolidate negli anni (la prima edizione risale al 1986), anche attraverso la selezione del corpo docente, specializzato sull'argomento, la consistente documentazione fornita ai corsisti (dispense, normative specifiche, esempi pratici). Il gradimento dei partecipanti è sempre stato elevato, con risultati formativi soddisfacenti.

[ 12 luglio 2012 ]

il logo del CNI - Consiglio Nazionale Ingegneri
il logo del Centro Studi del CNI
il logo del 59° Congresso nazionale degli Ordini degli Ingegneri, a Caserta
logo Regione Sardegna - Prezzario Lavori pubblici