il logo dell'Ordine degli Ingegneri della provincia di Cagliari

sede: via Tasso 25 - 09128 Cagliari
telefono: 070.499703 - 070.499075 • fax: 070.44370 • P.IVA 00458800927
contatti e-mail
orari per il pubblico: lunedì: 11-13; martedì: 9-13 e 16-20
mercoledì: 9-13; giovedì: 9-13 e 16-20; venerdì: 11-13
[ login ]

Regolamento per le forniture di beni e servizi in economia

(approvato dal Consiglio direttivo nella seduta del 7 giugno 2010; ultimo aggiornamento nella seduta del 9 dicembre 2013)

Art. 1 - Finalità e ambito di applicazione

Il presente regolamento disciplina - ai sensi dell'articolo 125 del decreto legislativo 163/2006 - le modalità, i limiti e le procedure per l'acquisizione in economia delle forniture di beni e servizi di competenza dell'Ordine degli Ingegneri della provincia di Cagliari (di seguito, per brevità, “interventi”).

Si applica, nei limiti di compatibilità e fino all'entrata in vigore del regolamento di attuazione di cui all'art. 5 del decreto legislativo 163/2006, il “Regolamento di semplificazione dei procedimenti di spese in economia” approvato con D.P.R. 20 agosto 2001, n. 384.

Art. 2 - Definizioni

Ai fini del presente regolamento si intende per:

  • responsabile del procedimento: il responsabile del procedimento, ove nominato e/o individuato dal presidente ai sensi della legge 7 agosto 1990, n. 241;
  • amministrazione: l'Ordine degli Ingegneri della Provincia di Cagliari;
  • intervento: servizio e/o fornitura da eseguire in economia;
  • importo dei servizi e delle forniture: l'importo stimato per l'esecuzione dei servizi e delle forniture, I.V.A. ed eventuali oneri previdenziali esclusi.

Art. 3 - Categorie delle forniture e servizi

1. L'acquisizione in economia è ammessa in relazione alle seguenti tipologie:

Forniture
beni di uso generale da parte della segreteria (cancelleria, timbri, materiali di consumo, arredi)
beni attinenti all'organizzazione di eventi, convegni, congressi e manifestazioni in genere
apparecchiature e programmi informatici
acquisto libri, riviste, abbonamenti a giornali e pubblicazioni varie
beni ed apparecchi per la telefonia fissa e mobile e per la comunicazione in genere
pubblicazioni mediali e multimediali
noleggio di attrezzature
materiale di uso e/o consumo non ricorrente non incluso nelle voci precedenti
Servizi
servizi di manutenzione e riparazione di impianti, attrezzature, apparecchiature tecnicoscientifiche, beni mobili registrati e altri beni mobili in genere
servizi finanziari, assicurativi, bancari, legali, notarili e di consulenza tecnica, scientifica, economica ed amministrativa
servizi e prestazioni attinenti all'informatica
servizi per indagini, studi e rilevazioni
servizi inerenti alla sicurezza
servizi di natura intellettuale in genere
servizi informativi e di stampa
servizi attinenti all'organizzazione di eventi, congressi, convegni e manifestazioni in generale
ogni altro servizio che si renda necessario per garantire le attività ordinarie
servizi inerenti la formazione
servizi di stampa, litografia, tipografia, abbonamenti a pubblicazioni on line e accesso a banche dati esterne, riproduzione cartografica, copisteria, rilegatura, archivistica e catalogazione documentale e libraria, divulgazione attraverso mezzi di informazione in genere
servizi di spedizione, notifica atti, imballaggio, magazzinaggio
servizi di uso non ricorrente non contemplati nelle voci precedenti

2. Il ricorso alle acquisizioni è, altresì, consentito nelle seguenti ipotesi:

  1. risoluzione di un precedente rapporto contrattuale o, in danno del contraente inadempiente, quando ciò sia ritenuto necessario o conveniente per conseguire la prestazione nel termine previsto dal contratto;
  2. necessità di completare le prestazioni di un contratto in corso, ivi non previste, se non sia possibile imporne l'esecuzione nell'ambito del contratto medesimo;
  3. prestazioni periodiche di servizi e forniture, a seguito della scadenza dei relativi contratti, nelle more dello svolgimento delle ordinarie procedure di scelta del contraente, nella misura strettamente necessaria;
  4. urgenza, determinata da eventi oggettivamente imprevedibili, al fine di scongiurare situazioni di pericolo per persone, animali o cose, ovvero per l'igiene e salute pubblica, ovvero per il patrimonio storico, artistico e culturale.

Art. 4 - Procedura per le acquisizioni in economia

1. Con atto del consiglio vengono impegnate le spese occorrenti, anche eventualmente riferite a tutto l'esercizio finanziario o a parte di esso. Per ogni acquisizione di beni o di servizi di durata pluriennale è assunto il relativo impegno di spesa sugli esercizi finanziari interessati.

2. È consentita l'acquisizione diretta:

  • per importi sino a € 10.000,00;
  • nel caso di nota specialità del bene o servizio in relazione alle caratteristiche tecniche o di mercato;
  • per i servizi a carattere artistico e culturale: per importi sino ad € 40.000,00;
  • per l'acquisizione di beni e servizi connessi ad impellenti ed imprevedibili esigenze: per importi sino ad € 40.000,00.

3. Per la scelta del fornitore e di quanto occorra per l'esecuzione in amministrazione diretta di beni e servizi si provvederà con le modalità di cui ai commi seguenti in base all'importo dell'affidamento.

4. Per importi tra € 10.000,00 e € 40.000,00 vengono richiesti almeno tre preventivi in forma scritta, se sussistono in tale numero soggetti idonei, a mezzo fax, posta, posta elettronica.

5. Per importi pari o superiori a € 40.000,00 l'individuazione degli operatori economici a cui richiedere il preventivo deve avvenire nel rispetto dei principi e delle disposizioni di cui all'art. 125 co. 11 e 12 del D.Lgs. 163/2006.

6. In ogni caso l'affidatario di servizi e forniture in economia deve essere in possesso dei requisiti di idoneità morale, capacità tecnico-professionale ed economico-finanziaria prescritti per prestazioni di pari importo affidate con le procedure ordinarie di scelta del contraente.

Art. 5 - Verifica della prestazione

Le acquisizioni in economia sono soggette ad attestazione di regolare esecuzione da parte del presidente e del tesoriere.

il logo del CNI - Consiglio Nazionale Ingegneri
il logo del Centro Studi del CNI
il logo del 59° Congresso nazionale degli Ordini degli Ingegneri, a Caserta
logo Regione Sardegna - Prezzario Lavori pubblici