il logo dell'Ordine degli Ingegneri della provincia di Cagliari

sede: via Tasso 25 - 09128 Cagliari
telefono: 070.499703 - 070.499075 • fax: 070.44370 • P.IVA 00458800927
contatti e-mail
orari per il pubblico: lunedì: 11-13; martedì: 9-13 e 16-20
mercoledì: 9-13; giovedì: 9-13 e 16-20; venerdì: 11-13
[ login ]

Consiglio - seduta del 19 luglio 2002

Sono presenti il presidente Sandra Tobia, il segretario Simonetta Mudu e i consiglieri Francesco Annunziata, Edoardo Balzarini, Alessandro Casu, Sergio Lai, Teodora Loi, Paolo Passino.

Iscrizioni. Viste le domande ed esaminata la documentazione allegata, il Consiglio delibera l'iscrizione all'Albo, con anzianità 19 luglio 2002, degli ingegneri Nicoletta Agus, Claudia Argiolas, Salvatore Atzeni, Giovanni Barracciu, Piera Bitti, Gabriele Broccia, Samuele Ciccu, Roberto Costa, Danilo Daga, Tomaso Deiana, Cristian De Muro, Giuseppe Di Giovanni, Federico Fele, Valeria Fois, Enrico Frau, Raffaella Garbato, Nicola Lampis, Alessio Locci, Antonio Maria Locci, Cristian Loddo, Michele Macis, Claudia Melis, Gian Giuseppe Melis, Maria Emanuela Melis, Gianluca Meloni, Ilaria Montaldo, Daniela Mostallino, Stefano Mua, Giovanni Battista Mullano, Nicola Mura, Stefano Murgia, Antonio Murru, Andrea Nateri, Stefano Nonne, Christian Palmas, Riccardo Pisanu, Franco Rocca, Massimiliano Serra, Filippo Selis, Francesca Solla, Veronica Solla, Alberto Triverio, Laura Vargiu, Fabrizio Vincis.

L'Ordine ha ricevuto domande di iscrizione alla sezione B dell'Albo da parte di due ingegneri iunior. Le pratiche sono in esame istruttorio, stante la poca chiarezza della materia. Si resta in attesa di ulteriori disposizioni da parte del CNI.

Terne. Vista la richiesta dell'impresa Gregorio Ferraro di Carloforte per il collaudo statico di un'opera per civile abitazione di 5.876 mc, il Consiglio delibera di segnalare i colleghi Sandro Balistreri, Enzo Ballati, Marcello Belelli.

Segnalazioni. Il Comune di Senorbì (nota prot. n. 4456 del 10 luglio 2002 per l'istituzione della Commissione comunale di vigilanza) ha chiesto i nomi di cinque professionisti esperti in elettrotecnica. Il Consiglio delibera di segnalare, dall'elenco dei colleghi che si sono dichiarati esperti nel settore degli impianti elettrici ed elettronici, i professionisti Pietro Badas, Salvatore Crispo, Paolo Lamieri, Franco Nateri, Fabiano Porcu.

A seguito della dismissione in atto delle attrezzature della Manifattura Tabacchi (nota ETI n. 1/1691/22.5.2002) è stato chiesto il nominativo di un tecnico abilitato, di provata esperienza, cui affidare l'incarico della certificazione (macchine, attrezzature officina etc.). Il Consiglio delibera di segnalare - dall'elenco degli iscritti che si sono dichiarati esperti in impianti meccanici ed industriali - i professionisti Luciano Zanardi e Romano Desogus.

Parcelle. La Commissione Revisione Parcelle il 17 luglio 2002 ha esaminato 8 parcelle, sospendendone una, rimandandone una al Consiglio e approvandone 6. Il Consiglio approva le 6 parcelle.

Prendendo spunto da due parcelle approvate, il Consiglio sottolinea che la vacazione è sempre di difficile valutazione, e che il CNI in una nota specifica che se il collega attesta e certifica quanto dichiarato, la parcelle dovrà essere approvata con la seguente motivazione: "parcella approvata [...] con la segnalazione che, per le attività descritte in parcella e conseguentemente per gli emendamenti richiesti, il professionista ha utilizzato parametri personali, così come previsto dal combinato disposto degli articoli 2 e 3 della legge 143/49".

Il Consiglio inoltre, visto il ripetersi di casi analoghi, decide di predisporre una nota per gli iscritti al fine di far circolare le linee guida per la compilazione delle parcelle nei casi di vacazioni.

Commissioni. La Commissione Docenti ha aggiornato i lavori ed è riconvocata per il 3 settembre. La Commissione Informatica si riunirà il 24 luglio e la Commissione Qualità e Ambiente il 26 luglio. La Commissione Pubblici Dipendenti anche nell'ultima convocazione non ha raggiunto un numero sufficiente di colleghi affinché si potesse proporre un coordinatore. Si allega al verbale il programma di massima per il biennio 2002/2003 della Commissione Ingegneria del Territorio.

Seminari tecnici. Il Consiglio nella seduta del 1o luglio aveva concesso all'Associazione Idrotecnica Italiana il patrocinio per il convegno sul riutilizzo delle acque reflue urbane. Poiché in base al bilancio presentato vi sono delle spese da sostenere, e vista l'attualità e l'importanza della proposta, il Consiglio delibera di partecipare come Ente organizzatore insieme all'Associazione Idrotecnica a condizione che l'importo non superi i 2.000 euro.

La ditta Allegri srl (via Verdi 6, 43100 Parma) vorrebbe organizzare per ottobre un incontro, col patrocinio dell'Ordine, sui chiarificatori lamellari e gli impianti di filtrazione. Il Consiglio delibera di patrocinare l'iniziativa.

La ditta MaxFor chiede di poter pubblicizzare un cd-rom sul rinforzo delle strutture in c.a. a flessione e taglio ed, eventualmente, organizzare un incontro sul tema. Il Consiglio è disponibile a patrocinare un seminario, da valutare successivamente.

Un collega segnala che un bando di concorso relativo all'assunzione di un dirigente ingegnere per la Difesa Ambientale è richiesto il possesso del diploma di laurea in Ingegneria per l'Ambiente ed il Territorio, o equipollente. Il decreto 328/01 all'art. 45, punto 1, dice: "Agli iscritti nella sezione A spettano i seguenti titoli professionali: a) agli iscritti al settore civile ed ambientale spetta il titolo di ingegnere civile ed ambientale...". Il collega - laureato in Ingegneria Civile Edile - chiede: il mio titolo è equipollente? L'espressione diploma di laurea è uguale a laurea breve triennale? Deve forse sentirsi discriminato chi ha seguito, come lui, un corso di laurea di 5 anni? Dalla lettura del DPR 328, il Consiglio ritiene che tutti gli iscritti alla sezione A, settore A dell'Albo (definita civile-ambientale) abbiano le stesse competenze. Peraltro l'attestazione sull'equipollenza può essere rilasciata esclusivamente dall'Università, organismo competente allo scopo.

Il Consiglio delega il presidente ad espletare le pratiche (parcelle, terne, segnalazioni) che venissero presentate nel periodo estivo successivamente al 20 luglio.

L'ing. Maria Sias ha inviato una nota sui recenti Esami di Stato: "Anche a nome dei colleghi Mario Mossa, Mauro Musio e Franco Annunziata, chiedo che in tempi brevi vengano attivati momenti di incontro e di confronto allargati sul tema degli Esami di Stato. Infatti la recente sessione estiva dei citati esami (presieduta dall'ing. Giorgio Massacci) ha evidenziato la necessità di approfondire le problematiche connesse con lo svolgimento delle prove per i diversi orientamenti. Mentre allego una breve relazione sugli esami recentemente espletati, chiedo di poter inserire sul sito Internet i testi delle prove d'esame assegnate e di poter approntare al più presto un fascicolo informativo ad uso dei futuri candidati".

il logo del CNI - Consiglio Nazionale Ingegneri
il logo del Centro Studi del CNI
il logo del 59° Congresso nazionale degli Ordini degli Ingegneri, a Caserta
logo Regione Sardegna - Prezzario Lavori pubblici