il logo dell'Ordine degli Ingegneri della provincia di Cagliari

sede: via Tasso 25 - 09128 Cagliari
telefono: 070.499703 - 070.499075 • fax: 070.44370 • P.IVA 00458800927
contatti e-mail
orari per il pubblico: lunedì: 11-13; martedì: 9-13 e 16-20
mercoledì: 9-13; giovedì: 9-13 e 16-20; venerdì: 11-13
[ login ]

Consiglio - seduta dell'8 febbraio 2010

Sono presenti il presidente Gianni Massa, il segretario Gianluca Cocco e i consiglieri Alessandro Casu, Giuseppe Garau, Sergio Lai, Gabriella Lena, Gaetano Attilio Nastasi, Maria Laura Rutilio, Pierfrancesco Testa. Assenti giustificati i consiglieri Maurizio Boaretto, Andrea Casciu, Annamaria Deplano, Nicola Puddu, Sandra Tobia e Salvatore Todde.

In occasione della manifestazione Shifting Festival 2010 (organizzata da La.D.U. - Laboratorio di Densità Urbana della Facoltà di Architettura, e patrocinato dall'Ordine) il segretario Gianluca Cocco, delegato dal presidente, ha portato il saluto dell'Ordine e invitato i numerosi ingegneri presenti a partecipare alle attività promosse dal Consiglio e dalle Commissioni.

Sabato 6 febbraio si è svolta a Roma l'Assemblea dei presidenti degli Ordini degli Ingegneri, alla quale ha partecipato oltre al presidente Massa anche il consigliere Gaetano Nastasi, referente della Commissione Lavori pubblici. All'ordine del giorno la discussione dello schema di regolamento dei Lavori pubblici licenziato recentemente dal Consiglio dei ministri. Nastasi riassume l'intervento a nome dell'Ordine di Cagliari e riferisce che «dalla discussione sono emerse problematiche ed esigenze che convergono per contenuto e importanza con quelle evidenziate e definite nell'ambito dell'attività delle nostre commissioni Lavori pubblici e Bandi. Con la stesura del documento finale, sono state definite linee di azione e obiettivi che si inquadrano, per diversi aspetti, nei contenuti e nelle strategie delineate dal programma di lavoro approvato dal nostro Consiglio». In sintesi, i principali argomenti trattati sono i seguenti:

  • procedure di affidamento dei servizi di ingegneria - metodi di valutazione dell'offerta economicamente più vantaggiosa, composizione delle commissioni e valutazione delle offerte anomale.
  • Linee guida per la redazione dei bandi (Verona e la Basilicata le hanno già).
  • Tariffe: nella bozza di revisione delle norme che regolano la professione di avvocato sono inserite anche le tariffe minime; la Germania ha approvato e pubblicato le tariffe minime per i servizi di ingegneria basate sul metodo prestazionale.
  • Università e servizi di ingegneria: possono partecipare alle gare ma occorre che siano costituite sotto forma di società di ingegneria e i proventi dell'attività vadano alla struttura universitaria; questo è lo spirito del legislatore, attualmente disatteso.
  • Esigenza di definire un percorso formativo continuo che non si interrompa con l'esame di Stato; ruolo dell'Università; riforma dell'esame di Stato e ridefinizione del ruolo degli Ordini nella sua gestione.
  • Esigenza di correggere la distorsione interpretativa della norma che in caso di lavori a corpo rende di fatto priva di valore la dichiarazione dell'impresa sull'accettazione delle previsioni economiche e tecniche di progetto.
  • Esigenza di non interrompere l'iter di approvazione del nuovo regolamento dei LLPP ma contestualmente studiarne correzioni e miglioramenti.

A Roma il 19 febbraio si svolgerà un incontro per gli ingegneri triennali; il presidente delega Nicola Puddu come rappresentante dell'Ordine.

In merito alla proposta formativa per il 2010, il presidente riferisce dell'incontro con il coordinatore ed il referente della commissione Formazione e Aggiornamento (Alesandro Lai e Sergio Lai) e con il gestore dei contenuti del sito dell'Ordine, Massimo Mezzini. È stato individuato un modello con cinque campi, sulla base dell'elenco approvato in Consiglio, per raccogliere le proposte degli iscritti.

A proposito dell'incontro sui rapporti tra ingegneri professionisti e committenza privata, il presidente riferisce che deve essere ancora fissato l'incontro preliminare sui contenuti da sviluppare nella riunione.

L'Assessorato all'Ambiente della regione Sardegna ha accolto i rilievi mossi dall'Ordine al bando (lettera del 18 gennaio 2010) per l'affidamento del servizio di redazione del Piano regionale di gestione dei rifiuti speciali e degli elaborati connessi alla Valutazione Ambientale Strategica e alla Valutazione di Incidenza Ambientale. Nella risposta inviata il 4 febbraio si legge che «in relazione all'istituto dell'avvalimento, questo Assessorato ha proceduto ad apportare le dovute correzioni al punto 7 del disciplinare, prorogando di conseguenza i termini per la presentazione delle offerte». Quanto alla contestata richiesta di una cauzione provvisoria, l'Assessorato scrive di non aver ritenuto pertinente la determinazione n. 6/2007 dell'Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici in quanto «si riferisce a servizi di progettazione di lavori pubblici, mentre l'affidamento in argomento riguarda un servizio di pianificazione di settore. Pertanto a tal proposito non si ritiene necessario apportare modifiche al bando». Sui criteri per l'attribuzione dei punteggi, infine, «si ritiene che il bando sia conforme a quanto riportato all'art. 18, comma 2 della L.R. 5/2007 in base al quale “i soggetti indicano nel bando di gara e nel capitolato speciale il peso da attribuire a ciascun elemento e, ove necessario, sub elementi e sub pesi, per determinare l'offerta economicamente più vantaggiosa”. Pertanto a tal proposito - conclude la nota della Regione - non si ritiene necessario apportare modifiche al bando».

Iscrizioni. Viste le domande presentate ed esaminata la documentazione allegata, il Consiglio delibera l'iscrizione all'Albo A, con anzianità 8 febbraio 2010, degli ingegneri Giuseppe Becciu, Davide Carboni, Roberto Corona, Francesco Desogus, Daniele Erbì, Claudia Fenu, Antonio Raspa, Sagheddu Anna Lina, Silvia Sanna, Bruno Picasso.

Parcelle. Il 5 febbraio, la Commissione Revisione ha esaminato due parcelle, proponendo al Consiglio l'approvazione. Il Consiglio approva.

Terne. Vista la richiesta dell'impresa Cau Giovanni per il collaudo statico di un locale commerciale, panificio e civile abitazione a Settimo San Pietro, il Consiglio delibera di segnalare i colleghi Franco Falconi (629), Francesco Falqui (1716) e Giampaolo Fanti (2688).

[ Si allontana il presidente Gianni Massa. Presiede la seduta il vicepresidente vicario Sergio Lai.]

Segnalazioni. Vista la richiesta del Gruppo Puddu per una terna di ingegneri nella quale individuare uno dei membri della giuria del “Concorso di idee per la riqualificazione della piazza San Giorgio nel Comune di Quartucciu”, il Consiglio dopo una breve discussione rimanda la scelta alla prossima successiva.

[ Rientra il presidente ]

È giunto un invito dell'Istituto Scano per il patrocinio e la partecipazione ad una giornata di studio sul tema della Sicurezza nella scuola; il Consiglio, presa visione del programma, approva la richiesta.

Commissioni. Il consigliere Testa, referente della Commissione Docenti, informa che sono stati proposti come coordinatore l'ing. Maria Lucia Farci e come segretario l'ing. Mario Melis. Il Consiglio approva.

Per venerdì 12 febbraio è convocata una riunione con tutti i coordinatori ed i referenti della Commissioni sulle modalità di tenuta dei verbali, sulla loro trasmissione al Consiglio e sulle modalità di lavoro.

La Commissione CTU chiede di poter utilizzare una casella posta elettronica abbinata al dominio ingegneri-ca.net, alla quale gli iscritti possano fare riferimento per inviare suggerimenti. Il Consiglio trasmetterà la richiesta al gestore del sito.

Il tesoriere Maria Laura Rutilio illustra il bilancio preventivo per il 2010, impostato sulla base del programma approvato in Consiglio il 3 dicembre 2009. Le novità sulla diversa divisione in capitoli e sottocapitoli rispetto agli anni precedenti è dovuta appunto a questa necessità ed all'introduzione del nuovo programma di contabilità, acquistato su indicazione del Consiglio Nazionale degli Ingegneri, ed in funzione delle norme sulla contabilità degli ordini professionali di medie/grandi dimensioni emanate dal CNI. Il presidente chiede se sia possibile prevedere una ulteriore partita di giro, per eventuali sponsorizzazioni mirate alla realizzazione di un progetto o di un evento. Il tesoriere si incarica della richiesta di legittimità di questa modifica presso il consulente commercialista. Il Consiglio approva il bilancio all'unanimità, condizionando l'inserimento della modifica proposta dal presidente al parere del commercialista.

Servizi agli iscritti. Il presidente segnala il successo della convenzione per l'acccesso gratuito al sito Europaconcorsi per tutti gli iscritti. Il sito ha ricevuto 819 iscrizioni, facendo dell'Ordine di Cagliari il primo in Italia per numero di adesioni.

il logo del CNI - Consiglio Nazionale Ingegneri
il logo del Centro Studi del CNI
il logo del 59° Congresso nazionale degli Ordini degli Ingegneri, a Caserta
logo Regione Sardegna - Prezzario Lavori pubblici