il logo dell'Ordine degli Ingegneri della provincia di Cagliari

sede: via Tasso 25 - 09128 Cagliari
telefono: 070.499703 - 070.499075 • fax: 070.44370 • P.IVA 00458800927
contatti e-mail
orari per il pubblico: lunedì: 11-13; martedì: 9-13 e 16-20
mercoledì: 9-13; giovedì: 9-13 e 16-20; venerdì: 11-13
[ login ]

Consiglio - seduta del 25 giugno 2012

Sono presenti il presidente Sergio Lai e i consiglieri Maurizio Boaretto, Andrea Casciu, Gianluca Cocco, Annamaria Deplano, Alessio Farci, Alessandro Lai, Gabriella Lena, Gaetano Attilio Nastasi, Nicola Puddu, Maria Laura Rutilio, Pierfrancesco Testa, Sandra Tobia, Salvatore Todde.

Variazione bilancio. Considerato che in soli 4 mesi sono stati recuperati circa 100.000 euro di quote arretrate relative al solo 2011, si ritiene di dover aumentare nel bilancio di previsione 2012 la somma prevista in entrata relativamente al recupero delle quote arretrate e ripartire il maggior importo tra i vari capitoli di spesa, come dallo schema di bilancio allegato.

Il tesoriere Nicola Puddu fa presente, inoltre, che in una riunione tenutasi a Roma, i tecnici consultati dal CNI hanno chiarito - anche in seguito a una richiesta del nostro Ordine - che sono da ritenere ammissibili eventuali contributi per favorire attività di aggregazione quali manifestazioni sportive a livello nazionale collaterali al congresso nazionale (torneo di calcio, campionato di vela e simili). Detti contributi sono inseriti in bilancio dal Consiglio dell’Ordine e devono essere approvati dall’Assemblea degli iscritti. Il Consiglio approva l’iniziativa e, su proposta di Alessandro Lai - che ritiene debba essere stabilita una regola su come e quanto finanziare - delibera di rimettersi alle indicazioni dell’Assemblea.

Assemblea iscritti. Esaminato il bilancio consuntivo per l’anno 2011 e sentita la relazione del tesoriere, il Consiglio lo approva, prendendo atto della maggiore spesa per il personale rispetto alle previsioni e rilevando che, comunque, si tratta di una spesa obbligatoria, come previsto dal vigente contratto di lavoro, che non supera l’importo complessivo previsto per il capitolo “Oneri per il personale”. A seguito dell’approvazione dei bilanci, si delibera di convocare l’Assemblea degli iscritti per il 17 luglio 2012 alle ore 21 in prima convocazione e per il 19 luglio alle ore 19.30 in seconda convocazione.

Il Consiglio esamina il regolamento di contabilità proposto dal consigliere tesoriere e lo approva.

Il presidente Lai segnala al Consiglio che in campo nazionale si è formato un movimento per la creazione di una gestione separata Inarcassa nella quale far confluire i colleghi allo stesso tempo dipendenti e liberi professionisti. L’iniziativa ha preso spunto da una mozione, approvata all’unanimità, dell’Assemblea dei presidenti tenuta a Roma l’8 ottobre 2011. In tale occasione, su proposta del presidente dell’Ordine de L’Aquila Paolo De Santis, l’Assemblea aveva deciso di dare mandato al CNI affinché - con il contributo delle necessarie consulenze e con il dialogo con INPS e InarCassa - si formulasse una proposta di modifica al testo della legge 15 luglio 2011 n. 111. Anche nell’ultimo Congresso degli Ingegneri a Bari, in una riunione con i vertici di InarCassa, si era parlato dell’argomento, registrando una chiusura di InarCassa all’ipotesi di creazione di una sua gestione separata.

Ora altre Casse di previdenza hanno affrontato l’argomento, giungendo ad una soluzione positiva. Il presidente intende impegnarsi affinché anche il nostro Ordine, possibilmente con la condivisione degli altri tre Ordini degli ingegneri sardi, prenda posizione sul tema e aderisca al movimento nazionale.

Università e qualità. L’Ateneo di Cagliari ha deciso da tempo di guidare e tenere sotto controllo i processi formativi (corsi di laurea, master e dottorati) secondo criteri di qualità e di sviluppare la cultura della qualità tra il proprio personale, al fine di migliorare la performance organizzativa dell’ateneo. In una lettera del febbraio 2012, inviata a imprese, parti sociali, ordini professionali e più in generale ai rappresentanti del sistema socio-economico della Sardegna, il rettore aveva comunicato la volontà dell’Università ad aprirsi alla partecipazione ed alla valutazione dei portatori di interesse esterni. A questa richiesta hanno risposto circa venti organismi ed enti, e tra questi anche l’Ordine degli Ingegneri della provincia di Cagliari, con soddisfazione per l’iniziativa manifestata apertamente dal coordinatore del Centro per la Qualità dell’Ateneo, prof. Vincenzo Solinas.

L’Ateneo si è impegnato a potenziare i sistema di partecipazione e valutazione della qualità e dell’efficacia delle sue attività istituzionali (didattica, ricerca e servizi) secondo quanto previsto dalle ultime disposizioni legislative (art. 5, comma 3, lettera c, della legge 30 dicembre 2010 n. 240 - Riforma dell’Università) e dal decreto legislativo 150 (sulla predisposizione, misurazione e valutazione delle performance delle Università).

Nel maggio 2012, organizzato dal Centro per la Qualità di Ateneo, ha preso avvio il secondo corso di formazione per i rappresentanti del sistema socio-economico della Sardegna. Il corso, di circa 40 ore, si poneva come finalità l’acquisizione delle competenze necessarie per collaborare con il Sistema universitario nella programmazione, gestione e valutazione delle tre attività istituzionali dell’Università: didattica, ricerca, servizi amministrativi.

Il percorso prevedeva di migliorare le conoscenze dei portatori di interesse sulla nuova organizzazione della governance dell’Ateneo, sui processi formativi e sulle risposte che la ricerca può mettere a disposizione del territorio. Il corso è stato portato a termine nei giorni scorsi e nella seduta finale erano presenti quattro rappresentanti degli ingegneri, tra i quali il presidente Lai e il coordinatore della nostra Commissione Sistemi di Gestione. “Si è trattato di un’iniziativa innovativa, la prima in Italia, a cui abbiamo personalmente contribuito. Credo di interpretare la soddisfazione del Consiglio per la nostra partecipazione, i cui risultati rappresentano un ulteriore passo in avanti nel rapporto tra Università e Territorio, oltre che un più efficace percorso verso la Qualità”, commenta il presidente.

Terremoto e solidarietà. In accordo tra CNI e Protezione Civile Nazionale, sono state previste delle collaborazioni, come avvenuto per il sisma de L’Aquila, per la stima e la valutazione dei dissesti dei fabbricati danneggiati dal recente sisma in Emilia, tra i quali moltissimi capannoni industriali. L’Ordine di Cagliari ha aderito all’iniziativa, trasmettendo agli iscritti una circolare per raccogliere le adesioni. La partecipazione alle missioni è a carattere completamente gratuito, con alcune spese (viaggio) a carico dell’Ordine provinciale e le restanti spese a carico del CNI.

Nell’ambito del criterio più rigido basato sulla competenza, e a seguito di una esplicita richiesta del CNI, il presidente Lai comunica di aver delegato per le questioni di carattere organizzativo i consiglieri Maurizio Boaretto (che aveva già partecipato con l’Ordine agli interventi a L’Aquila) e Alessio Farci. Hanno risposto alla chiamata quasi 30 colleghi. Nei prossimi giorni saranno stilati gli elenchi provvisori sulla base delle disponibilità per le varie date previste (per il momento dal 15 al 22 luglio e dal 22 al 29 luglio).

Crisi e lavoro. Il presidente riferisce di aver ricevuto recentemente una lettera firmata da un iscritto che, parlando a nome di altri colleghi che si trovano nella medesima condizione, manifestava un profondo disagio e prostrazione a causa del crollo personale del lavoro, al punto tale da non avere alcun incasso da circa 2 anni. Questo fatto poneva i colleghi nell’impossibilità al pagamento anche della quota minima InarCassa e, contemporaneamente, impediva loro di partecipare a qualsiasi gara, in mancanza del relativo Documento di regolarità contributiva. Il collega ha chiesto di essere ricevuto. “Non vi nascondo il profondo disagio nel sentire in maniera forte queste problematiche, assolutamente sincere e documentate”, ha detto il presidente in Consiglio. “Non riesco a vedere in che modo l’Ordine possa farsi portavoce del disagio ma è stato chiesto di dare voce alla protesta con qualsiasi iniziativa possibile”.

Iscrizioni. Viste le domande presentate ed esaminata la documentazione ad allegata il Consiglio delibera l’iscrizione all’Albo A, con anzianità 25 giugno 2012, degli ingegneri Mario Dessolis, Andrea Floris, Maria Daniela Orrù, Chiara Pani.

Vista la domanda presentata ed esaminata la documentazione allegata, il Consiglio delibera l’iscrizione all’Albo B, con anzianità 25 giugno 2012, degli ingegneri iunior Fabiana Ghiani, Simone Piano.

Trasferimenti. Vista la richiesta del professionista ed esaminata la documentazione agli atti, il Consiglio delibera il trasferimento dell’ing. Samuele Doi all’Ordine di Como e dell’ing. Andrea Meleddu all’Ordine di Bologna.

Vista la richiesta del professionista e la documentazione dell’Ordine della provincia di Nuoro, il Consiglio delibera l’iscrizione per trasferimento dell’ing. Francesco Canu.

Parcelle. Il Consiglio approva una parcella.

Commissioni. Il consigliere Casciu riferisce che - in seguito all’incontro con i presidenti dell’Ordine degli Architetti, del Collegio dei Geometri e del Collegio dei Periti industriali - è stato realizzata una bozza di regolamento dell’Osservatorio permanente per il settore Edilizia privata e urbanistica, la cui istituzione è stata proposta lo scorso anno al Comune di Cagliari. Il documento congiunto è approvato dal Consiglio in linea generale.

Il Consiglio approva lo schema di regolamento energetico-ambientale proposto dalla Commissione Energia.

La Commissione Formazione e Aggiornamento segnala che si è svolto l’incontro con i neoiscritti, con ottimi risultati, e il primo incontro sulle tematiche ambientali tenuto dalla collega Annamaria Deplano e destinato ugualmente ai giovani colleghi.

La Commissione Geotecnica riferisce che il 19 giugno è stato presentato il convegno su aspetti ambientali e sul software di gestione e calcolo geotecnico alla luce delle nuove norme tecniche sulle costruzioni.

Il Consiglio approva la proposta di tenere nella stessa data la premiazione per il concorso tesi di laurea e la cerimonia con i colleghi da iscrivere all’Albo d’oro: la data scelta è il 20 settembre.

Il Consiglio delibera la chiusura della segreteria per le ferie estive 2012 dal 6 al 24 agosto compresi.

Convegni e seminari. Il Consiglio delibera di concedere il patrocinio alle iniziative proposte dalla Mapei spa e dal Collegio dei Periti Industriali.

Il Consiglio prende atto del primo bilancio dei corsi di Prevenzione incendi e delibera di attendere la fine dei corsi e il consuntivo definitivo per determinare la quota a carico di ciascun iscritto.

 

il logo del CNI - Consiglio Nazionale Ingegneri
il logo del Centro Studi del CNI
il logo del 59° Congresso nazionale degli Ordini degli Ingegneri, a Caserta
logo Regione Sardegna - Prezzario Lavori pubblici