il logo dell'Ordine degli Ingegneri della provincia di Cagliari

sede: via Tasso 25 - 09128 Cagliari
telefono: 070.499703 - 070.499075 • fax: 070.44370 • P.IVA 00458800927
contatti e-mail
orari per il pubblico: lunedì: 11-13; martedì: 9-13 e 16-20
mercoledì: 9-13; giovedì: 9-13 e 16-20; venerdì: 11-13
[ login ]

Consiglio - seduta del 19 novembre 2012

Sono presenti il presidente Sergio Lai e i consiglieri Maurizio Boaretto, Andrea Casciu, Gianluca Cocco, Annamaria Deplano, Alessio Farci, Giuseppe Garau, Alessandro Lai, Gabriella Lena, Gaetano Attilio Nastasi, Nicola Puddu, Maria Laura Rutilio, Pierfrancesco Testa, Sandra Tobia, Salvatore Todde.

Il presidente Lai comunica al Consiglio che nell'ultima Assemblea dei presidenti si è parlato delle recenti questioni giudiziarie che hanno coinvolto anche la nostra categoria professionale, con alcune condanne a cui hanno fatto seguito le dimissioni dei vertici della Commissione Grandi Rischi. È emersa la necessità di attendere le motivazioni della sentenza e tutti gli interventi sono stati equilibrati, senza emissione di giudizi. L'altro argomento riguardava gli assetti delle Province e le ricadute territoriali sugli Ordini provinciali: si è deciso di organizzare un gruppo di lavoro che dovrà presentare una relazione alla prossima assemblea. Infine è stato comunicato il rinvio dell'uscita dell'aggiornamento delle NTC 2008.

Sono stati svolti diversi incontri tra il presidente e i colleghi che hanno partecipato alle missioni post-terremoto in Emilia, alla fine di luglio. I cinque colleghi hanno presentato la propria testimonianza e si è discusso sia sulle modalità di presentazione delle singole esperienze sia dell'armonizzazione degli importanti materiali raccolti. In un prossimo incontro saranno coinvolti anche i colleghi che avevano partecipato ad analoghe missioni a L'Aquila.

Sarà completato presto il progetto formativo che concorrerà a un finanziamento dell'Assessorato regionale al Lavoro (bando SFIDE); il termine scadrà a metà dicembre. È stato svolto un lavoro serrato, con incontri quasi giornalieri, per la definizione dei contenuti del progetto, delle unità di competenza legate ai destinatari (che per la prima volta potranno essere anche i liberi professionisti). Gli argomenti spaziano dal recupero del patrimonio edilizio esistente con i criteri della green economy, alla progettazione europea, agli impatti e alle ricadute delle NTC sui professionisti, ai sistemi di gestione e alla finanza di progetto. È stato firmato un protocollo con l'ente di formazione CONFAPI.

Iscrizioni. Vista la domanda presentata ed esaminata la documentazione allegata, il Consiglio delibera l'iscrizione all'Albo A, con anzianità 19 novembre 2012, dell'ingegnere Michele Piras.

Cancellazioni. Viste le richieste ed esaminata la documentazione agli atti, il Consiglio delibera la cancellazione dall'Albo, per volontarie dimissioni, degli ingegneri Daniele Mulas (B 27) e Arcangelo Delogu (4457).

Bilanci. Il tesoriere Nicola Puddu illustra le variazioni da apportare al bilancio di previsione per il 2012; il Consiglio le approva. Anche il bilancio di previsione per il 2013 viene approvato, all'unanimità. Dalle verifiche effettuate durante l'esercizio finanziario è emersa la necessità di anticipare la data di scadenza per il versamento della quota annuale, in modo da poter verificare compiutamente la regolarità delle entrate. Dopo una integrazione dell'ordine del giorno (nel quale non era compreso il punto in questione), il Consiglio delibera che, visto che la scadenza del 30 giugno non consente di verificare i versamenti effettuati prima della fine del mese di ottobre, e considerato che da alcuni anni è aumentato notevolmente il numero di iscritti che non versano regolarmente la quota annuale, a partire dal 2013 la quota di iscrizione dovrà essere versata entro il 28 febbraio di ciascun anno, in modo da regolarizzare l'esercizio finanziario.

Corsi Sicurezza. Il consigliere Nastasi presenta una richiesta - firmata anche dai consiglieri Rutilio, Garau, Cocco, Testa e Casciu - sull'attivazione di una procedura di gara pubblica per l'affidamento dell'incarico di organizzazione dei corsi relativi all'annualità 2013. Si legge nella nota: «La presente proposta è riferita alla procedura di affidamento dell'incarico di progettazione, di supporto all'organizzazione e di coordinamento dei corsi di formazione e aggiornamento per RSPP, ASPP e coordinatori della sicurezza, rivolti ai nostri iscritti. Il rispetto dei principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità, trasparenza e rotazione, ma anche delle disposizioni contenute nel Regolamento per le forniture di beni e servizi in economia approvato dal Consiglio direttivo nella seduta del 7 giugno 2010, comporta l'attivazione di una procedura di evidenza pubblica per l'affidamento del servizio in oggetto. Si propone la costituzione di uno specifico gruppo di lavoro che si occupi di definire compiutamente la procedura in maniera da attivare per il 2013 il programma dei corsi».

Il consigliere Boaretto esprime parere contrario sulla proposta. Il consigliere Deplano ritiene non opportuno attivare tale procedura in questo momento, vista l'imminente scadenza (14 maggio 2013) per il conseguimento, da parte dei colleghi, della totalità dei crediti previsti dalla normativa e, considerato che l'obiettivo da perseguire è la qualità del servizio, giudica non opportuno rischiare di ottenere un risultato non soddisfacente.

I consiglieri Cocco e Garau ritengono doveroso che l'Ordine, in quanto pubblica amministrazione, gestisca la propria attività  secondo  criteri di trasparenza. Il consigliere Deplano chiede ai presentatori della proposta il motivo per cui questa procedura non sia stata suggerita prima, quando ci sarebbero stati i tempi tecnici per realizzarla.

I consiglieri Alessandro Lai e Deplano concordano sul fatto che, a maggior ragione in questo momento, non è opportuno prevedere cambiamenti organizzativi radicali. Il consigliere Lena dichiara di non essere contraria in linea di principio alla proposta presentata ma ritiene non opportuno in questo momento modificare l'assetto organizzativo attuale, data la scadenza di cui sopra così ravvicinata e tenuto conto delle esigenze dei colleghi: prevede che molti di essi non riusciranno a completare il monte ore di aggiornamento entro maggio, motivo per cui potrebbero essere necessarie repliche dei corsi almeno fino a luglio, se non anche oltre. Pertanto propone di garantire, nell'annualità 2013 di chiusura del primo quinquennio di aggiornamento, lo stesso modello di servizio agli iscritti che è stato offerto finora, affidandolo alla stessa organizzazione agli stessi patti e condizioni previste per l'anno in corso, al fine di dare l'opportunità ai colleghi di completare le ore di aggiornamento previste per le figure di RSPP/ASPP e coordinatori.

Il presidente mette  ai voti le due proposte. Votano a favore della proposta illustrata dal consigliere Nastasi i consiglieri Rutilio, Garau, Testa, Cocco, Casciu e Nastasi; votano contro i consiglieri Boaretto, Tobia, Deplano, Puddu, Lena, Lai A., Lai S., Farci e Todde. Il Consiglio non approva la proposta del consigliere Nastasi.

Votano a favore della proposta del consigliere Lena i consiglieri Boaretto, Tobia, Deplano, Puddu, Lena, Lai A., Lai S., Farci e Todde; votano contro i consiglieri Rutilio, Garau, Testa, Cocco, Casciu e Nastasi; il Consiglio approva la proposta del consigliere Lena. Considerato, infine, che il prossimo anno ci sarà il rinnovo del Consiglio dell'Ordine, sarà il nuovo direttivo ad organizzare i corsi per il 2014. Il consigliere Lena, a tal proposito, ribadisce la sua disponibilità a partecipare ad un gruppo di lavoro che studi proposte alternative, opportunità e tipologia di procedura di gara per l'affidamento dell'incarico di organizzazione dei corsi sulla sicurezza.

Il consigliere Nastasi riferisce che nella riunione di Federazione regionale del 23 ottobre è stato predisposto un documento per richiedere la validazione del corso per tecnici competenti in acustica che ogni Ordine provinciale – considerato che la Federazione non ha personalità giuridica – dovrà inviare alla Regione. Il nostro Ordine ha trasmesso la richiesta e si attende il riscontro.

Il Consiglio esamina la proposta del prof. Francesco Annunziata sulla possibilità di organizzare con l'Università corsi per la sicurezza stradale. Nastasi, ritenendo auspicabile che la Federazione possa organizzare eventi condivisi, propone anche di approvare uno schema di ripartizione di costi per far fronte alle spese derivanti da convegni o altre iniziative di interesse comune che la Federazione ritenesse di dover organizzare.

Il Consiglio esprime parere favorevole all'organizzazione dei corsi per “tecnico competente in acustica”, che dovranno essere avviati quanto prima e gestiti dai singoli Ordini provinciali. In linea generale il Consiglio vede favorevolmente l'iniziativa proposta dall'Università, che potrà essere avviata dopo un ulteriore approfondimento, considerato che per la Sardegna non si ravvisa particolare urgenza. Quanto allo schema di ripartizione dei costi, il Consiglio non approva lo schema proposto e ritiene che ogni iniziativa proposta dalla Federazione - organismo solo consultivo - possa essere attuata solo dopo l'approvazione dei singoli Ordini provinciali.

Convegni e seminari. Vista la richiesta presentata dagli organizzatori del seminario su “Il tubo schiacciato. La rivoluzione made in Italy nei caloriferi in acciaio”, in programma mercoledì 19 dicembre a Muravera, il presidente propone di concedere il patrocinio e di chiedere alla Commissione Energia se ritenga opportuno indicare un relatore. Il Consiglio approva. Il consigliere Nastasi chiede come mai le richieste di patrocinio non vengano valutate preliminarmente dalle Commissioni competenti: in particolare la Commissione Energia ha sempre valutato le proposte in termini di contenuti, segnalando eventualmente l'opportunità di inserire un relatore.

Il presidente comunica che la premiazione del concorso Tesi di laurea è stata definitivamente fissata per l'11 dicembre, alle 18.

il logo del CNI - Consiglio Nazionale Ingegneri
il logo del Centro Studi del CNI
il logo del 59° Congresso nazionale degli Ordini degli Ingegneri, a Caserta
logo Regione Sardegna - Prezzario Lavori pubblici