il logo dell'Ordine degli Ingegneri della provincia di Cagliari

sede: via Tasso 25 - 09128 Cagliari
telefono: 070.499703 - 070.499075 • fax: 070.44370 • P.IVA 00458800927
contatti e-mail
orari per il pubblico: lunedì: 11-13; martedì: 9-13 e 16-20
mercoledì: 9-13; giovedì: 9-13 e 16-20; venerdì: 11-13
[ login ]

Consiglio - seduta del 6 febbraio 2013

Sono presenti il presidente Sergio Lai e i consiglieri Maurizio Boaretto, Andrea Casciu, Gianluca Cocco (seduta in corso), Annamaria Deplano, Alessio Farci, Giuseppe Garau (seduta in corso), Alessandro Lai, Gabriella Lena, Gaetano Attilio Nastasi, Nicola Puddu, Maria Laura Rutilio, Pierfrancesco Testa, Sandra Tobia, Salvatore Todde; assente giustificato: Alessandro Lai.

Il presidente Lai informa il Consiglio su alcune iniziative adottate in materia di formazione e aggiornamento. «Sulla base di quanto ci siamo detti in precedenti sedute e nello spirito di semplificare i corsi e consentire l'accesso agli stessi senza spostamenti anche gravosi (si pensi ai colleghi che risiedono in Comuni lontani nelle tre province di competenza, come Arbus, Sant'Antioco, Calasetta), ho chiesto alla Direzione regionale del Lavoro un autorevole parere sulla validità, a termini di legge, della modalità organizzativa di corsi online (FAD/e-learning) sull'aggiornamento degli RSPP/ASPP e coordinatori per la sicurezza nei cantieri. Stessa richiesta è stata formulata anche al dirigente dello SPRESAL dell'ASL 8 di Cagliari, dott. Marracini.

È a tutti noi evidente l'importanza dell'argomento con riferimento all'aggiornamento quinquennale così come stabilito dal D. Lgs. 81/2008. Esistono al momento alcune perplessità e gli ultimi avvenimenti di Torino e della Regione Piemonte alimentano i dubbi. Per quanto riguarda l'aggiornamento RSPP/ASPP, la Regione Sardegna non ammette la FAD (DGR n. 30/35 del 2 agosto 2007), già espressamente esclusa, in fase di prima applicazione, dall'accordo Stato-Regioni del 26 gennaio 2006 e s.m.i. per i moduli A, B e C del corso RSPP, per via della complessa progettazione e per la necessità di garantire modalità didattiche attive.

Si è inoltre osservato che, a livello nazionale, solo di recente e soltanto per altre categorie di soggetti destinatari di formazione/aggiornamento obbligatorio (Accordo del 21/12/2011 – Datori di lavoro che svolgono in proprio i compiti di RSPP; Accordo del 25/07/2012 – Lavoratori, preposti, dirigenti) è stata disciplinata la formazione e-learning per la sicurezza, tanto che in Sardegna con la DGR n. 42/46 del 23/10/2012 si stabilisce che possono essere realizzati dei progetti formativi e-learning, definiti “sperimentali”, ma destinati solo ai lavoratori e ai preposti.

Analoga situazione per quanto riguarda l'aggiornamento dei coordinatori per la sicurezza di cui al D. Lgs 81/2008, dove la modalità organizzativa in questione non è richiamata, mentre ne sono citate espressamente delle altre (corsi, seminari e convegni con limiti di partecipanti).

Quindi è importantissimo il parere richiesto per poter fornire una indicazione certa ai numerosi colleghi che devono ancora provvedere al proprio aggiornamento e chiedono chiarimenti a proposito del ricorso alla modalità on line. Il 25 gennaio 2013 (nota prot. 49) abbiamo presentato la richiesta formale di autorizzazione per il corso di aggiornamento antincendio di 40 ore, pianificato per il 4 marzo, uniformato a quanto previsto dal DM 5 agosto 2011. A condizione che siano rispettate tutte le prescrizioni di legge, siamo stati autorizzati a partire con il corso».

Iscrizioni. Viste le domande presentate ed esaminata la documentazione allegata, il Consiglio delibera l'iscrizione all'Albo A, con anzianità 6 febbraio 2013, degli ingegneri Stefania Arca, Giuseppe Casti, Valentina Fais, Patrick Fanti, Marta Gualandi, Nicola Manunza, William Mulas, Sonia Pintus, Carlo Pisano, Stefano Pisano, Pierluigi Sanna, Mario Angelo Secchi, Angelica Sirigu, Maurizio Stara, Raffaele Sulas, Gianmarco Tanda, Andrea Tonelli.

Vista la domanda presentata ed esaminata la documentazione allegata, il Consiglio delibera l'iscrizione all'Albo B, con anzianità 6 febbraio 2013, dell'ingegnere iunior Marco Angius.

Cancellazioni. Appresa la notizia ed esprimendo i sensi del più profondo cordoglio, il Consiglio delibera la cancellazione dall'Albo degli ingegneri Enrico Faggioli, deceduto il 3 febbraio 2013, e Germano Filippi, deceduto il 29 gennaio 2013.

Viste le richieste ed esaminata la documentazione agli atti, il Consiglio delibera la cancellazione dall'Albo, per volontarie dimissioni, degli ingegneri Adriano Dessì (n. 5776), Alessia Marredda (5647), Gian Franco Nurchi (2551), Efisio Piroddi (1253), Ilaria Scionis (5986).

Trasferimenti. Vista la richiesta dell'Ordine di Sassari ed esaminata la documentazione agli atti, il Consiglio delibera il trasferimento dell'ing. Silvana Amadu da questo Ordine e quello di Sassari. Vista la richiesta dell'Ordine di Nuoro ed esaminata la documentazione agli atti, il Consiglio delibera il trasferimento dell'ing. Maria Veronica Floris da questo Ordine e quello di Nuoro. Vista la richiesta dell'Ordine di Siena ed esaminata la documentazione agli atti, il Consiglio delibera il trasferimento dell'ing. Alessandra Pancrazi da questo Ordine e quello di Siena.

Parcelle. Il Consiglio approva due parcelle (una con correzione).

Corsi Sicurezza 2012. Il consigliere Lena illustra il rendiconto dell'attività corsistica per il settore Sicurezza relativa al 2012. Il consigliere Rutilio osserva che l'importo di 2.000 € relativo ad una specifica attività di coordinamento pare eccessivo se confrontato con la corrispondente attività svolta nell'ambito del corso di prevenzione incendi. Lena e Deplano fanno presente, ancora una volta, che a loro avviso le due tipologie di attività non possono essere considerate comparabili, in quanto il corso di prevenzione incendi è già impostato e stabilito da riferimenti normativi precisi, mentre i corsi per il settore Sicurezza devono essere progettati, diretti e gestiti da figure con competenza in materia e cognizione di causa.

Nastasi osserva che ai fini di garantire trasparenza, rotazione e parità di trattamento nei confronti dei colleghi, è prioritario rivedere l'intero sistema di organizzazione dei corsi in materia di Sicurezza che l'Ordine ha svolto fino ad ora. Lena interviene per ribadire con forza che i sopra citati criteri non possono e non devono essere messi in dubbio, poiché questo presupporrebbe una mancanza di fiducia nei confronti del ruolo da lei ricoperto dal 2009 su indicazione del Consiglio.

Volendo e dovendo entrare nel merito della trasparenza, soprattutto in riferimento alla parità di trattamento, Lena fa presente che, da quanto emerge dalla documentazione disponibile presso la segreteria-tesoreria, in occasione dell'organizzazione del corso di Prevenzione incendi il coordinatore incaricato è stato assunto con contratto a progetto, senza preventiva delibera del Consiglio; la convenzione di incarico ha previsto un compenso ad ora a differenza del compenso forfetario deliberato dal Consiglio; il professionista ha percepito a consuntivo un compenso economico superiore rispetto a quello forfetario deliberato in sede di Consiglio.

Il consigliere Rutilio si riserva di effettuare le opportune verifiche. Boaretto e Tobia chiedono un approfondimento sulla questione per verificare l'effettiva discrepanza segnalata.

Lena fa osservare l'entità dell'avanzo di cassa generatosi e chiede al Consiglio di esprimersi sulla più opportuna modalità di azzeramento. Il Consiglio delibera di riconoscere il rimborso ai colleghi aventi diritto sotto forma di credito in conto frequenza ad altri corsi o in conto quota Albo.

Corsi Sicurezza 2013. Il consigliere Lena presenta il calendario dei corsi Sicurezza per il 2013 e chiede al Consiglio la sua approvazione. Nastasi si dichiara contrario perché non condivide le modalità di affidamento e non ritiene che ci sia stata un'urgenza che giustificasse il criterio adottato. Ribadisce pertanto l'esigenza di attivare una procedura di gara con evidenza pubblica. Lena conferma ancora una volta la disponibilità a partecipare al gruppo di lavoro.

Il presidente pone ai voti il programma presentato da Lena. Voti favorevoli: Tobia, Farci, Lai A., Lai S., Lena, Boaretto, Deplano, Puddu, Todde; voti contrari: Garau, Nastasi, Testa, Casciu, Rutilio. Il Consiglio delibera l'attivazione del calendario 2013 per i corsi Sicurezza. Nastasi, Lena, Lai A. e Testa si propongono per un gruppo di lavoro che studi le modalità di affidamento dell'incarico di organizzazione dei corsi mediante una procedura di evidenza pubblica. Il Consiglio approva l'attivazione del gruppo di lavoro.

Commissioni. Per la seconda edizione del concorso Tesi di laurea, la Commissione Formazione e Aggiornamento propone un bando biennale, che selezioni e premi i migliori lavori discussi a Cagliari nelle sessioni di laurea del 2011 del 2012.

Il progetto dell'Osservatorio elaborato dalla Commissione Edilizia privata e proposto al Comune di Cagliari è stato approvato all'unanimità dalla Commissione Urbanistica.

il logo del CNI - Consiglio Nazionale Ingegneri
il logo del Centro Studi del CNI
il logo del 59° Congresso nazionale degli Ordini degli Ingegneri, a Caserta
logo Regione Sardegna - Prezzario Lavori pubblici