il logo dell'Ordine degli Ingegneri della provincia di Cagliari

sede: via Tasso 25 - 09128 Cagliari
telefono: 070.499703 - 070.499075 • fax: 070.44370 • P.IVA 00458800927
contatti e-mail
orari per il pubblico: lunedì: 11-13; martedì: 9-13 e 16-20
mercoledì: 9-13; giovedì: 9-13 e 16-20; venerdì: 11-13
[ login ]

Consiglio - seduta dell'8 luglio 2013

Sono presenti il presidente Sergio Lai e i consiglieri Maurizio Boaretto, Andrea Casciu, Gianluca Cocco (seduta in corso), Annamaria Deplano, Alessio Farci, Alessandro Lai, Gabriella Lena, Gaetano Attilio Nastasi, Nicola Puddu, Sandra Tobia, Salvatore Todde. Assenti giustificati: Maria Laura Rutilio, Pierfrancesco Testa, Giuseppe Garau.

Nuova sede. Il presidente comunica che - a seguito dell'Assemblea degli iscritti del 24 giugno 2013, nella quale è stato deliberato, all'unanimità dei presenti, l'acquisto dell'immobile sito in via Tasso ai numeri civici 25/A, 27, 29 e 33, scelto tra le varie offerte presentate - ha invitato il proprietario assieme al titolare dell'agenzia immobiliare. Nell'incontro, al quale hanno partecipato anche il segretario dell'Ordine Salvatore Todde e il tesoriere Nicola Puddu, è stata concordata un'ulteriore riduzione del prezzo d'acquisto (da 680.000 a 650.000 €) e una riduzione del 50% dei diritti dell'agenzia immobiliare ridotti (dal 2% all'1% del nuovo prezzo d'acquisto).

Il presidente precisa che il prezzo concordato è particolarmente vantaggioso sia dal punto di vista economico (esiste una perizia di stima di un professionista, ritenuta più che congrua dai consiglieri che l'hanno esaminata), che dal punto di vista della funzionalità (la sua posizione, praticamente nello stesso stabile della sede attuale, permette infatti di ampliare nel modo più razionale l'attuale sede migliorando notevolmente i servizi da fornire agli iscritti senza smembrare gli uffici e tenendo tutto l'organico unito in un unico edificio).

Casciu chiede se ci siano problematiche da affrontare e il presidente precisa che il locale si trova in normali condizioni, senza problemi di natura strutturale, con un solaio carrabile (anni fa veniva utilizzato da una concessionaria d'auto) che garantisce la possibilità di tenere assemblee e seminari con numerose persone in sicurezza, e praticamente utilizzabile con pochi interventi, salvo che non si vogliano realizzare particolari finiture e migliorie.

Nastasi si dichiara soddisfatto per l'adozione della procedura ad evidenza pubblica, ma non è d'accordo sull'acquisto della sede con queste modalità in quanto, a suo dire, non si è seguito l'iter indicato dall'Assemblea degli iscritti, discutendo la scelta della sede da acquistare prima in Consiglio e poi in Assemblea. Todde precisa che l'Assemblea aveva dato l'indirizzo di valutare in Consiglio la scelta e - in caso di assenza di unanimità - delegare la scelta all'Assemblea. Il passaggio in Consiglio, visto che da qualche mese l'unanimità non si raggiunge mai, sarebbe stato solo una perdita di tempo.

Casciu chiede se non sia opportuno richiedere una perizia che conforti la scelta. A tal proposito Todde ritiene che la perizia non sia necessaria visto che buona parte dei consiglieri dell'Ordine hanno esaminato gli atti, disponibili da mesi in sede, che più volte il segretario ha ricordato ai consiglieri che gli atti stessi erano depositati in segreteria a disposizione per chi avesse voluto esaminarli e che nell'offerta era contenuta una perizia di stima, a firma di un professionista, giudicata dagli stessi consiglieri più che congrua in quanto il valore dell'immobile risulta sottostimato rispetto ai correnti valori di mercato.

Todde propone, pertanto, di approvare la scelta dell'immobile succitato e di delegare il presidente a concludere l'acquisto fino alla stipula e alla registrazione dell'atto. Non essendo unanime il volere del Consiglio, il presidente mette ai voti la proposta di Todde. Con nove voti favorevoli (Boaretto, Deplano, Farci, Lai Alessandro, Lai Sergio, Lena, Puddu, Tobia e Todde) e due contrari (Casciu, perché ritiene indispensabile richiedere una perizia di stima prima dell'acquisto, e Nastasi, perché oltre alla mancanza di una ulteriore perizia di stima ritiene che non sia stato rispettato il mandato dell'Assemblea del 20 dicembre 2012), il Consiglio approva e dà ampia delega al presidente Sergio Lai affinché compia tutti gli adempimenti necessari all'acquisto definitivo dell'immobile di via Tasso 25/A, 27, 29 e 33, per conto dell'Ordine degli ingegneri della provincia di Cagliari per l'importo di 650.000 euro, con 6.500 euro di diritti d'agenzia, oltre alle spese notarili e a tutte le altre di legge.

Iscrizioni. Viste le domande presentate ed esaminata la documentazione allegata, il Consiglio delibera l'iscrizione all'Albo A, con anzianità 8 luglio 2013, degli ingegneri Matteo Anedda, Claudia Anna Boi, Gianmario Deiosso, Gavino Deplano, Roberto Farris, Alberto Filippi, Alessandro Manunza (dall'Ordine di Milano), Silvia Marengo, Maria Silvia Melis (dall'Ordine di Milano), Pier Giorgio Piga (reiscrizione, n. 1102), Francesco Serra, Mariella Sole, Riccardo Tanca.

Trasferimenti. Vista le richieste ricevute ed esaminata la documentazione agli atti, il Consiglio delibera il trasferimento dell'ing. Gavina Marconi da questo Ordine a quello di Milano, dell'ing. Carla Pani all'Ordine di Trento, dell'ing. Giada Venturi all'Ordine di Roma.

Cancellazioni. Viste le richieste ed esaminata la documentazione agli atti, il Consiglio delibera la cancellazione dall'Albo, per volontarie dimissioni, delgli ingegneri Pier Giorgio Frau (dall'8 luglio), Giuseppe Loy (dall'8 luglio), Paolo Mannu (dal 20 luglio).

Parcelle. Il Consiglio delibera l'approvazione di tre parcelle.

Terne e segnalazioni. Vista la richiesta del Comitato Paritetico Territoriale (prot. 399-2013), il Consiglio delibera di inviare l'elenco dei professionisti che si sono dichiarati disponibili e che hanno presentato in segreteria il proprio curriculum entro la scadenza indicata.

Vista la richiesta della ASL 7 di Carbonia (prot. 382-2013), il Consiglio delibera di trasmettere l'elenco dei professionisti che si sono dichiarati esperti in impiantistica ospedaliera.

Vista la richiesta della Camera di commercio di Cagliari (prot. 380-2013), il Consiglio delibera di segnalare l' ing. Salvatore Todde (n. albo 1069).

Commissioni. Il presidente Lai riferisce sulla proposta, presentata dalla Commissione Strutture, di organizzazione di un seminario corso sui controlli non distruttivi sui materiali e sulle strutture. Si è pensato di di suddividere la tematica in tre seminari: il primo prevede inizialmente la disamina di un gran numero di metodologie disponibili (applicazioni in questa fase solo sui conglomerati cementizi), presentazione delle prove soniche, microsismiche, pistola Windsor, pull-out, carbonatazione, emissione acustica e metodologie combinate; analisi e discussione dei limiti di applicazione in situ.

Un secondo seminario dovrà trattare le prove di carico, le prove sui pali, potenziale di corrosione, ecc. Infine un terzo seminario dedicato alle prove ed analisi sui materiali e verifica di strutture metalliche (analisi visiva, Rx, correnti indotte, emissione acustica, liquidi penetranti, magnetoscopia, ecc.). Per quest'ultimo seminario si propone il coinvolgimento di un esperto della materia con possesso del livello 3 - il massimo della competenza per i controlli non distruttivi - individuato nella persona di Massimo di Nuzio. Il primo seminario potrebbe svolgersi negli ultimi giorni di luglio oppure nei primi giorni di settembre.

Per chiarire alcuni importanti aspetti della normativa sulle strutture per i carichi sospesi sono stati posti, su sollecitazione della Commissione Strutture, dei quesiti interpretativi all'UNI - Ente Nazionale Italiano di Unificazione. Il quesito ha riguardato la UNI EN 13814/2005 e la “Circolare aprile 2011”, attinente la sicurezza dei carichi sospesi, emanata dal Ministero dell'Interno (protocollo n. 1689 - aprile 2011). Per far chiarezza sulla materia si propone di organizzare un seminario.

La Commissione Sistemi di Gestione informa il Consiglio che il 30 luglio ci sarà la verifica dell'Ente certificatore.

Provvedimenti disciplinari. È stata portata all'attenzione del Consiglio una lamentela nei confronti di un collega chiamato in causa da privati. Il presidente ritiene di poter portare la pratica o le conclusioni al prossimo Consiglio.

Convegni e seminari. Il Consiglio delibera di rendere disponibile presso la segreteria dell'Ordine il materiale informativo relativo al corso di formazione per “consulente tecnico ambientale” proposto dall'ente di formazione Isogea.

Il Consiglio delibera di pubblicare sul sito dell'Ordine il materiale informativo relativo ai corsi su “Sismica ed architettura” proposti dalla STA Data srl.

il logo del CNI - Consiglio Nazionale Ingegneri
il logo del Centro Studi del CNI
il logo del 59° Congresso nazionale degli Ordini degli Ingegneri, a Caserta
logo Regione Sardegna - Prezzario Lavori pubblici