il logo dell'Ordine degli Ingegneri della provincia di Cagliari

sede: via Tasso 25 - 09128 Cagliari
telefono: 070.499703 - 070.499075 • fax: 070.44370 • P.IVA 00458800927
contatti e-mail
orari per il pubblico: lunedì: 11-13; martedì: 9-13 e 16-20
mercoledì: 9-13; giovedì: 9-13 e 16-20; venerdì: 11-13
[ login ]

Consiglio - seduta del 28 ottobre 2013

Sono presenti il presidente Gaetano Attilio Nastasi, il segretario Valentina Locci e i consiglieri Gianluca Cocco (seduta in corso), Marianna Fiori, Valeria Fois, Giuseppe Garau, Sergio Lai, Angelo Loggia, Fabrizio Porcedda, Denise Puddu, Giuseppina Vacca, Stefano Zuddas e Fabio Zuddas. Assenti giustificati: Gian Michele Camoglio, Luigi Fantola.

Iscrizioni. Viste le domande presentate ed esaminata la documentazione allegata il Consiglio delibera l'iscrizione all'Albo A, con anzianità 28 ottobre 2013, degli ingegneri Michele Ariu, Giuseppe Aru, Giancarlo Brundu, Donatella Carta, Andrea Stefano Cocco, Giacomo Deplano, Luca Desogus, Enrico Dessì, Laura Eltrudis, Fabrizio Faà, Mario Garau, Michele Garau, Andrea Ledda, Nicola Lilliu, Laura Macciò, Pierangelo Massa, Andrea Matta, Cristian Murgia, Simone Murgia, Luca Ortu, Gian Luca Piga (dall'Albo B), Gian Matteo Pillai, Angelo Piras, Paolo Pirino, Maddalena Pisanu, Fabrizio Pittau, Federica Pitzalis, Giovanni Ponte (dall'Ordine di Napoli), Gianfranco Porru, Alessandro Pusceddu, Alessio Quieti, Pietro Rombi, Teresa Ruggeri, Maria Piera Saba, Barbara Scintu, Daniela Sechi, Fiorella Serra, Emanuela Spiga, Pietro Stacca.

Viste la domande presentate ed esaminata la documentazione allegata, il Consiglio delibera l'iscrizione all'Albo B, con anzianità 28 ottobre 2013, degli ingegneri iunior Fabio Bibiri, Mattia Cubaiu, Andrea Masala, Michele Mighela, Mauro Mudu, Daniele Pasci, Domenico Pitrè, Francesca Saba.

Cancellazioni. Viste le richieste ed esaminata la documentazione agli atti, il Consiglio delibera la cancellazione dall'Albo, per volontarie dimissioni, degli ingegneri Alessio Adamo (numero 4242), Emanuele Cannas (577), Marisa Congiu (6776), Fortunato Di Cesare (1671), Monica Friedt (6106), Michael Nitschmann (5281), Simonetta Palmas (2706), Marco Slavik (3156), Manuela Zanda (6361).

Appresa la notizia ed esprimendo i sensi del più profondo cordoglio, il Consiglio delibera la cancellazione dall'Albo degli ingegneri Ignazio Asquer (deceduto l'11 ottobre 2013), Massimo Parrini (deceduto il 12 ottobre) e Pasquale Porcu (deceduto il 23 ottobre).

Commissioni. Il presidente Nastasi propone di valutare quali siano le commissioni attive e quali siano da attivare, per poi individuare i consiglieri referenti di ciascuna commissione. Le commissioni già esistenti sono Strutture, Sicurezza, Sanità, Architettura, Ambiente e Territorio, Bandi, Docenti, Edilizia privata, Energia e Impianti, Formazione e Aggiornamento, Geotecnica, Giovani, Informatica e Telecomunicazioni, Innovazione e Sviluppo del Territorio, Lavori pubblici, Parcelle, Periti del Tribunale, Pubblica Amministrazione, Sistemi di Gestione.

Il consigliere Vacca si propone come referente per le commissioni Formazione e Aggiornamento e Docenti, proponendo di estendere la seconda anche alle attività inerenti mondo dell'Università.

Lai propone di fare un fotografia sulla situazione esistente. “Con il rinnovo del Consiglio, dieci consiglieri sono alla prima esperienza alla guida dell'Ordine. Occorre che non si disperda il patrimonio di esperienza che è stato fatto dalle commissioni permanenti attivate presso l'Ordine sia per le attività svolte che per le competenze significative maturate dai consiglieri referenti e dai coordinatori. È questo un discorso di carattere generale.  Ora, senza trascurare le altre, entro nel merito delle Commissioni che ho seguito più da vicino, in particolare Strutture, Geotecnica, Sistemi di Gestione, Innovazione e Sviluppo. Chiedo al Consiglio che, proprio sulla base del lavoro svolto, siano confermati gli attuali coordinatori”.

“Un discorso a parte merita la Commissione Formazione e Aggiornamento, che ha acquisito una significativa esperienza anche come modalità partecipata di lavoro, creazione di progetti formativi, schede, e così via. Se, con il rinnovo ampio del Consiglio, si vuole lanciare un segnale di collaborazione occorrerà un coinvolgimento del gruppo di lavoro che si è speso nelle ultime attività: parlo di Marco Isola, di Marina Cabua e degli ex consiglieri Alessandro Lai e Annamaria Deplano. Questo con lo spirito che si è sempre dichiarato, al fine del raggiungimento degli obiettivi del lavoro delle Commissioni. Io personalmente, per competenza, dò la mia disponibilità a seguire le commissioni Strutture, Geotecnica, Sistemi di Gestione e Innovazione e Sviluppo. Chiederei, infine, che fosse attivata una Commissione incaricata di pseguire rincipalmente le tematiche proprie e specifiche della sezione B dell'Albo”.

Vacca chiede di verificare i verbali delle quattro commissioni elencate da Lai, perché non risultano archiviati i verbali dell'ultimo periodo.

Su richiesta di Stefano Zuddas, si chiarisce che – secondo la prassi seguita finora – il Consiglio nomina il coordinatore su indicazione dei colleghi che fanno parte della commissione.

Fabio Zuddas si propone come referente per gli ingegneri iscritti all'Albo B.

Loggia propone l'istituzione di una commissione che possa curare i rapporti con i territori e propone che lui o Puddu siano i referenti designati. Si propone inoltre come referente per la Commissione Energia e Impianti.

Anche Fois si propone come referente per la Commissione Energia e Impianti e propone l'istituzione di una nuova Commissione Impresa, Sviluppo e Industria.

Il Consiglio analizza e discute sul programma della Commissione Innovazione e Sviluppo, già esistente, per capire se si possa ampliare. Locci chiede che il programma della Commissione Innovazione e Sviluppo, visto lo stato attuale, non sia ampliato in modo eccessivo, per evitare di perdere di vista gli obiettivi principali. Dopo una breve discussione, il presidente rimanda la decisione a una futura seduta, in attesa di valutare le risorse e le disponibilità date dai colleghi.

Locci propone di istituire una nuova Commissione Reti delle professioni e associazioni, vista la necessità di dialogare con le varie parti che rappresentano le diverse professioni tecniche e le attività culturali.

Fiori si propone come referente per la Commissione Edilizia privata e Urbanistica e per la Commissione Ambiente e Territorio. Si discute a questo proposito la necessità di stabilire nuovi equilibri per la gestione e la programmazione di queste due commissioni e - data la vastità e la diversità dei temi trattati - sulla possibilità di dividere fra più commissioni l'Edilizia privata, l'Urbanistica, l'Ambiente e il Territorio, la Pianificazione.

Puddu è disponibile per la Commissione Sicurezza e si propone come referente anche per le Commissioni Bandi e Lavori pubblici: chiede delucidazioni sul perché di due commissioni, ritenendo che debbano essere unite. Nastasi spiega che in realtà Bandi è più che altro un servizio, non una Commissione tecnica come le altre, considerato che svolge essenzialmente un'attività di controllo.

Stefano Zuddas si propone come referente per la Commissione Giovani, come delegato per la Federazione Regionale per le Politiche giovanili, con l'ambizione di portare il lavoro svolto dalla Commissione Giovani dell'OIC anche in ambito regionale.

Garau spiega com'è nata la Commissione Architettura e propone di farne da referente. Parla anche della Commissione Informatica e Telecomunicazioni e propone che si trovi un nuovo referente.

Fabio Zuddas si propone come referente per la commissione ICT.

Porcedda si propone come referente per la Commissione Pubblica Amministrazione. Vorrebbe lavorare anche all'interno delle Commissioni Lavori pubblici, Edilizia privata e Urbanistica.

Nastasi parla della Commissione parcelle: il coordinatore sarà designato in seguito.

Cocco discute delle attività legate alla redazione della rivista Informazione e della possibilità di modificare le modalità di lavoro. Propone inoltre di ragionare bene sulle modalità di coinvolgimento degli iscritti per raccogliere le candidature e le proposte per il lavoro delle Commissioni, in modo da farle diventare uno strumento valido per il lavoro del Consiglio e per la partecipazione attiva di tutti gli iscritti. È molto importante coordinare i gruppi di lavoro per garantire una programmazione efficace, che consenta il raggiungimento degli obiettivi prefissati nel tempo breve e a lungo periodo.

Puddu ricorda le difficoltà per i colleghi fuori sede interessati a partecipare ai lavori delle commissioni tecniche e, insieme a Loggia, propone l'istituzione di un servizio in videoconferenza.

Dopo una breve sintesi delle osservazioni fatte dai consiglieri, anche sulle modalità di convocazione degli iscritti per la riunione organizzativa e sulla la raccolta delle manifestazioni di interesse da parte degli iscritti, il presidente Nastasi propone che per le prime due convocazioni ogni commissione possa essere gestita dai singoli consiglieri referenti. Il Consiglio approva all'unanimità e imposta un primo calendario di convocazioni, da pubblicare sul sito e da segnalare agli iscritti via e-mail:

  • Urbanistica e Edilizia privata (7 novembre): referenti Fiori e Porcedda; si valuterà la possibilità di scinderla in due commissioni;
  • Energia e Impianti (14 novembre): Loggia e Fois;
  • Formazione e Aggiornamento (12 novembre 2013): Vacca;
  • Innovazione Sviluppo e Imprese (11 novembre): Fois e Lai;
  • Giovani (13 novembre): Stefano Zuddas;
  • Rapporti col Territorio (15 novembre): Loggia e Puddu.

Il presidente Nastasi informa il Consiglio su una segnalazione presentata da alcuni colleghi esclusi dal concorso per assistente geometra bandito da una Asl. Il procedimento aperto in Commissione Bandi era stato seguito dai colleghi Lai e Todde, in qualità di presidente e segretario. Lai spiega che – in base al parere di un legale – si è ritenuto che il titolo di ingegnere civile ambientale fosse adeguato a soddisfare i requisiti previsti nel bando. Si discute del fatto che talvolta, a causa di una particolare esigenza legata alla gestione amministrativa e tecnica di un Ente, possa essere necessario selezionare figure professionali con competenze e titoli specifici. Il Consiglio riconosce di non avere elementi sufficienti per poter fornire una risposta esaustiva senza rivolgersi ad un esperto in materia. Considerati i termini per una eventuale impugnazione del provvedimento di esclusione, appare evidente che non ci sia tempo sufficiente per una richiesta di valutazione del procedimento e di un parere formale da parte di un legale. Per questi motivi non si può dar seguito, in questo caso, alla segnalazione.

Dopo aver ricordato quali siano le funzioni del vicepresidente vicario, il presidente Nastasi designa Gianluca Cocco come vicepresidente vicario, in virtù delle sue competenze e dell'esperienza maturata in Consiglio nel ruolo di segretario. Gianluca Cocco accetta.

Terne e segnalazioni. Vista la richiesta di una rosa di candidati, presentata dal Comune di Sinnai per la costituzione della commissione di gara chiamata a valutare le offerte tecniche per due incarichi professionali (prot. 460 del 28 agosto 2013), il presidente Nastasi sottopone ai consiglieri il curriculum degli unici due colleghi che hanno presentato le candidature. Il Consiglio concorda con la soluzione proposta dal presidente di inviare d'ufficio l'elenco degli esperti in architettura, lavori pubblici, pianificazione territoriale e strutture, dando notizia della scelta sul sito. Il Consiglio delibera di acquisire questo metodo come criterio per la segnalazione di esperti.

Convegni e seminari. AiCARR Formazione ha chiesto il patrocinio dell'Ordine per un corso a pagamento che si terrà il 21 novembre a Cagliari. L'AiCARR offre agli iscritti dell'Albo di Cagliari uno sconto sul costo d'iscrizione al corso, pari a quello offerto ai propri soci. Anche se di norma l'Ordine non dà il patrocinio per corsi a pagamento, in questo caso si riconosce la qualità e l'utilità per gli iscritti del corso (tra l'altro già organizzato con le stesse modalità a fine 2012), oltre al fatto che l'AiCARR ha sempre dato disponibilità in passato a collaborare gratuitamente all'organizzazione di seminari e convegni tecnici rivolti esclusivamente ai nostri iscritti. Il Consiglio delibera quindi di concedere il patrocinio gratuito, chiedendo un impegno sulla partecipazione di un referente/relatore/docente AiCarr ad un convegno organizzato in futuro dall'Ordine.

Il Consiglio delibera di concedere il patrocinio al Gruppo Fisica Tecnica Ambientale, che in collaborazione con l'Associazione Italiana di Acustica organizza un seminario previsto per il 22 novembre; alla società Elkron, che organizzerà a Cagliari un seminario sui Sistemi di rilevazione incendi entro la metà di dicembre. Il Consiglio delibera di trasmette alla commissione Energia e Impianti la richiesta di patrocinio della società Kloben, in modo che possano essere fatte tutte le valutazioni del caso.

Il Consiglio delibera di pubblicare sul sito la locandina inviata dal Centro regionale di Programmazione sull'incontro “Europa in città” (8 novembre a Cagliari), una comunicazione sul concorso Holcim Awards e la locandina di un evento organizzato da Logical Soft.

Il collega Marco Martis chiede al Consiglio di valutare il corso organizzato da lui sulle “Nuove Norme Tecniche sulle Costruzioni 2008 – Eurocodice 7” ai fini dell'ottenimento dei crediti formativi. Ricorda inoltre che nel 2012 a Bolzano era stato organizzato un convegno nazionale della Commissione Geotecnica e si propone per la partecipazione all'organizzazione e per l'intervento per l'edizione 2013. Il Consiglio si riserva di esaminare la documentazione prodotta in occasione dell'evento del 2012.

Tutti i consiglieri ricevono la documentazione sull'istituzione dei Consigli di disciplina territoriali degli Ordini degli ingegneri. Si rimanda la valutazione e una analisi condivisa alla riunione del prossimo Consiglio.

il logo del CNI - Consiglio Nazionale Ingegneri
il logo del Centro Studi del CNI
il logo del 59° Congresso nazionale degli Ordini degli Ingegneri, a Caserta
logo Regione Sardegna - Prezzario Lavori pubblici